Capelli lisci e in piega Facile “Fai da Te”…

Per noi donne i capelli sono una cornice importantissima per il nostro viso e per il nostro look, capelli in ordine e curati ti fanno sentire più bella e più sicura di te, indubbiamente!!

Non sempre si ha voglia e tempo di andare dal parrucchiere. Spesso si ha un impegno improvviso a cui far fronte, sapere come gestire i propri capelli anche da sola ti da libertà e autonomia. Avere questa autonomia per la vita che conduco è: fondamentale!!

Se a questo aggiungiamo che ho capelli sottili e “stressati” dalle meches è evidente immaginare  quanto la piega, anche se fatta dal parrucchiere, mi dia soddisfazione ma… a breve termine, solo appena uscita dal salone. Per questo motivo dal parrucchiere vado sicuramente per fare lavori “grossi” tipo meches, extencion, taglio… per la piega spessissimo  la gestione è: MADE HOME 🙂

Per realizzare una buona piega fai da te, oltre a dedicarci un pò di tempo bisogna anche avere le attrezzature, i prodotti giusti e una buona manualità. I miei capelli sono trattati dalle meches, sono sottili e, se asciugati al naturale non sono ne ricci ne lisci ed è per questo motivo che bisogna per forza metterli in piega oppure…legarli.

In questo articolo descriverò come metterli in piega, lisci.

Il primo passo è la detergenza e il nutrimento. Ognuno di noi dovrebbe avere almeno 2 tipi di shampoo a seconda delle proprie caratteristiche e del risultato voluto, una buona maschera, delle ampolle rigeneranti e una spazzola districante. Io alterno spesso marche e proprietà, di base utilizzo uno shampo volumizzante e uno shampo lucentezza. Per il nutrimento lascio tutto ad una buona maschera quando ho un po’ di tempo per tenerla in posa oppure ad ampolle o sieri rigeneranti ma che necessitano soltanto di un minuto di posa quando ho meno tempo.

Dopo la detergenza uso un turbantino per far assorbire l’acqua in eccesso senza stressare i capelli  e lo tolgo quando sono pronta per la piega.

Prima di procedere con l’asciugatura metto, sopratutto sulle punte,  una piccola noce di crema ad effetto termo riparatrice così da isolare il capello dal calore del phone e della piastra a cui lo sottoporrò.

Il secondo passo è asciugare i capelli con il phone togliendo l’acqua in eccesso. Metterli in piega con una spazzola tonda (io uso qlla con setole di cinghiale) me la consigliò tantissimi anni fa un parrucchiere sostenedo che facilitasse la piega, il liscio e il volume senza rovinare i capelli… ancora oggi è la mia compagna di brushing 😉

 

Il terzo e ultimo passaggio per avere un liscio perfetto dopo spazzola e phone è passare la piastra. Dividete i capelli in ciocche e aiutatevi nel passaggio della piastra con un pettine. Su ogni ciocca passate la piastra 2 volte se necessario. Un tocco di spray lucidante e…lo specchio, vi darà soddisfazione. 🙂

La piastra se buona, se mantiene la giusta temperatura, se passata dopo aver messo il termoprotettivo, non rovina i capelli e fa durare più a lungo l’acconciatura voluta. Io la utilizzo anche per farli mossi, vengono benissimo ma questo potrebbe essere il contenuto del prossimo articolo della rubrica  “zonabellezza”…

 

 

 

 

Leave a Reply